Salta Menù|

Testata

-Tornareccio - domenica 21 aprile 2019 

Sei in: »Portale Sangro Aventino »Patrimonio Culturale »-Tornareccio



  Menu Principale


  Chiese


  Palazzi



  Monumenti



  Eventi






[Palazzi]

Palazzo Daniele Melocchi

Palazzo di forma irregolare sorto dall’accorpamento di più unità abitative

Immagine:

Comune e provincia:
Tornareccio (Ch)


Tipologia:
palazzo di forma irregolare sorto dall’accorpamento di più unità abitative

Ubicazione:
centro storico

Utilizzazione:
l’edificio è attualmente adibito a residenza

Epoca di costruzione ed eventuali aggiunte/modifiche/restauri:
l’irregolarità planimetrica della fabbrica, le diverse altezze dei prospetti e il loro molteplice trattamento superficiale, portano a supporre che l’edificio sia sorto seguendo più stadi costruttivi, presumibilmente unificando più costruzioni già esistenti nei pressi dell’antica chiesa di S. Vittoria. L’analisi stilistica degli elementi architettonici sui prospetti del palazzo, d’altra parte, permette di collocare la costruzione intorno al XVII-XVIII secolo.
Nel corso degli anni i vari ambienti che costituiscono il palazzo sono stati suddivisi e ristrutturati, adattandoli alle diverse esigenze abitative

Stato di conservazione:
l’intero complesso palazziale non presenta segni visibili di problemi statici. I partiti architettonici sui prospetti si conservano in buono stato; le murature, invece, sono totalmente ricoperte di un intonaco a base di cemento lasciato allo stato grezzo che, uniformandosi ai toni della pietra, rende illeggibile l’immagine globale delle facciate e la struttura degli elementi architettonici.
Gli infissi in molti casi sono fatiscenti, in altri, sostituiti da tipi moderni, non si armonizzano con le forme e i materiali delle aperture che li contengono

Descrizione dell’edificio con riferimento ai materiali e alle tecniche costruttive adottate:
il palazzo occupa un intero isolato e si adatta alla disposizione della chiesa e all’orografia del sito, risultando così di forma irregolare e con diversi piani fuori terra (un’ala dell’edificio è su tre livelli, le restanti su due).
Con molta probabilità, la costruzione fu appoggiata alle mura di cinta dell’antico borgo: un prospetto, infatti, segna il limite del centro storico e si lega al giardino, attualmente accessibile attraverso un passaggio in quota, resosi necessario per la costruzione della strada che collega Tornareccio ad Atessa.
La facciata di maggior rilievo si alza sul vicolo che costeggia la navata destra della chiesa di Santa Vittoria. Il suo portale principale è decentrato ma allineato con la strada su cui prospetta la facciata della chiesa. Esso presenta stipiti in pietra sormontati da modanature che fungono da capitelli e dall’archivolto, sempre in pietra e nel cui concio di chiave è rappresentato uno stemma nobiliare (una sorta di cuore contornato da volute con al centro una figura di animale che si arrampica su di un tronco).
La facciata consta di due piani fuori terra e uno seminterrato.
Il piano terra e il primo piano sono scanditi da aperture – rispettivamente finestre e balconi - con stipiti e architravi in mattoni.
Al piano superiore sono sormontate da cornici modanate a timpano, triangolare alle estremità e curvilineo al centro.
Il corpo col portale, di poco aggettante, presenta al cantonale una soluzione curva a mo’ di colonna isolata e incastrata allo spigolo tra i due volumi.
In molte parti di questa facciata si aprono oculi di forma ovale e talvolta di geometria complessa, contornati da profili in mattoni


Bibliografia:
AA.VV. Tornarecio, in “Gazzetta di Chieti” anno XXXIV, n. 16, 1996
F. DANIELE, Tornareccio tornacicore, Lanciano 1988.

Clicca qui per visualizzare e scaricare la scheda tecnica redatta dall’Università “G. D’Annunzio”, facoltà di Architettura, Dipartimento di scienze, storia dell’Architettura, Restauro e Rappresentazione.

File: Palazzo Daniele Melocchi.pdf (122,55 Kb) -




  Comincia da te


  Login

Login


» Webmail
Accedi alla Web Mail del SangroAventino



  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata



  IMMAGINI




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale Territoriale Sangro Aventino