Salta Menù|

Testata

-S. Vito Chietino - domenica 21 aprile 2019 

Sei in: »Portale Sangro Aventino »Patrimonio Culturale »-S. Vito Chietino



  Menu Principale



  Chiese


  Eremi




  Palazzi


  Trabocchi






  Eventi






[Archivio Storico]

Archivio Storico

Informazioni sull’Archivio Storico Comunale

Immagine:

Re Ladislao concesse S.Vito, con il porto di Gualdo, in enfiteusi perpetua alla città di Lanciano. La donazione dette inizio ad aspre contese tra Lanciano ed Ortona che si rinnovarono sotto re Alfonso, il quale aveva donato il porto a S.Vito. Nel 1427 S.Giovanni da Capestrano riuscì a riconciliare i contendenti attraverso un accordo (lodo) che durò diversi anni fino a quando, nel 1441, Alfonso D’Aragona donò di nuovo S.Vito a Lanciano. In seguito fu feudo dei Caracciolo di Santobuono. Il documento originale attestante il lodo tra Lanciano ed Ortona è attualmente conservato presso la Biblioteca comunale di Lanciano. La piccola frazione di S.Apollinare dipendeva da S.Vito; dal 1866 al 1869 l’ufficio di Stato civile fu unificato con quello di S.Vito e solo nel 1870 fu istituita la sezione staccata di S.Apollinare.

File: Scheda Tecnica Archivio Storico Comunale 10.doc (73,43 Kb) -




  Comincia da te


  Login

Login


» Webmail
Accedi alla Web Mail del SangroAventino



  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata



  IMMAGINI




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale Territoriale Sangro Aventino