Salta Menù|

Testata

-Pennadomo - lunedģ 17 dicembre 2018 

Sei in: »Portale Sangro Aventino »Patrimonio Culturale »-Pennadomo



  Menu Principale


  Chiese



  Palazzi



  Eventi





[Chiese]

Chiesa di San Nicola di Bari

Chiesa a due navate con terminazione absidale

Immagine:

Comune e provincia:Pennadomo (Ch)

Tipologia:chiesa a due navate con terminazione absidale

Ubicazione:via S. Nicola

Utilizzazione:la chiesa è attualmente officiata

Epoca di costruzione ed eventuali aggiunte/modifiche/restauri:di impianto seicentesco, S. Nicola ha subito nei secoli modificazioni sostanziali come la riduzione a due navate dello spazio interno, dovuta alla realizzazione di un edificio posto perpendicolarmente al fronte anteriore.
Allo stato attuale, la chiesa si dissimula all’interno del nucleo abitativo che lo circonda, e la sua presenza è denunciata chiaramente dalla presenza del solo campanile, che svetta con la sua mole sulle fabbriche del centro storico

Stato di conservazione:fatte salve porzioni di muratura dove alcune lacune sono state risarcite con rinzaffi di cemento che contrastano visibilmente con la cortina in pietra squadrata, l’intera fabbrica appare priva di forme di degrado significative

Descrizione dell’edificio con riferimento ai materiali e alle tecniche costruttive adottate:
la facciata anteriore della chiesa, preceduta da una scalinata di otto gradini, è interrotta sulla sinistra, poco dopo il portale centrale, dal fronte di un palazzo ad essa perpendicolare.
Oltre al centrale, caratterizzato da un’arcata a tutto sesto in conci di pietra, un secondo portale architravato in mattoni si apre in corrispondenza della navata destra.
Al di sotto del coronamento triangolare della facciata è una cornice realizzata mediante tre filari di coppi sovrapposti.
Il prospetto laterale è diviso in tre campate, corrispondenti a quelle interne, segnate da tre portali con aperture superiori in asse, ognuno dei quali è affiancato da una ulteriore apertura.
Il paramento è in conci di pietra, mentre i cantonali sono realizzati con blocchi di pietra squadrata. La copertura della chiesa è a doppia falda sull’aula centrale e a falda unica sulla laterale; entrambe le navate si sopraelevano in corrispondenza della terza campata.
L’abside ha una copertura a calotta e presenta una finestrella rettangolare inserita in un’apertura ad arco ribassato.
Una torre campanaria con orologio, realizzata con paramento misto di pietra e mattoni e dotata di quattro aperture a tutto sesto in mattoni, affianca l’abside sul lato sinistro. L’interno è a due navate, con abside semicircolare a conclusione della navata maggiore.
La navata principale è suddivisa in tre campate, di cui la prima e la seconda coperte con volte a botte lunettate, la terza con cupola su pennacchi sferici. Le tre campate sono scandite da lesene addossate ai pilastri della muratura dalle quali si dipartono grossi arconi sporgenti dall’intradosso delle volte. Un ambone su due pilastri quadrati, che ospita un organo ligneo a canne, occupa la prima campata. Sul lato sinistro di questa navata si aprono tre cappelle, una per ogni campata: la prima, molto piccola, è piuttosto una nicchia, sormontata da una finestra; la seconda è leggermente più grande; la terza, coperta con volta a botte, si estende per l’intera campata ed ospita una nicchia con statua della Madonna sormontata da un’apertura.
La navata minore è separata dalla principale da due arcate a tutto sesto impostate su grossi pilastri rettangolari con lesene addossate, e da un arcata nana all’ingresso. In questa navata si succedono tre campate, separate da due arconi a tutto sesto che gravano su pilastri addossati alla navata maggiore e alla parete laterale.
Nell’aula laterale sono collocati due altari minori, uno addossato alla parete di fondo, l’altro a quella laterale in corrispondenza della seconda campata. Vi sono anche tre nicchie con statue, ricavate nella parete laterale, due nell’ultima campata, una nella seconda, accanto all’altare. La navata prende luce da tre aperture sulla parete laterale ed una su quella di fondo, tutte di forma circolare, tranne quella della campata centrale che è quadrata.


Bibliografia:D’Abruzzo. Speciale Pennadomo, allegato al n°62 di D’Abruzzo (estate 2003).

Clicca qui per visualizzare e scaricare la scheda tecnica redatta dall’Università “G. D’Annunzio”, facoltà di Architettura, Dipartimento di scienze, storia dell’Architettura, Restauro e Rappresentazione.

File: Chiesa San Nicola di Bari .pdf (126,60 Kb) -




  Comincia da te


  Login

Login


» Webmail
Accedi alla Web Mail del SangroAventino



  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata



  IMMAGINI




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale Territoriale Sangro Aventino