Salta Menù|

testata

-Lanciano - martedģ 25 giugno 2019 

Sei in: »Portale Sangro Aventino »Patrimonio Culturale »-Lanciano



  Menu Principale




  Chiese



  Palazzi


  Teatri


  Ponti


  Porte


  Torri


  Ville





  Eventi







[Fonti e Fontane]

Fonte Del Borgo

Impianto ad ala con arcate rettilinee ricavato in un ampio vano di forma rettangolare a ridosso della collina

Immagine:

Comune e provincia:
Lanciano (Ch)

Tipologia:

impianto ad ala con arcate rettilinee ricavato in un ampio vano di forma rettangolare a ridosso della collina

Ubicazione:
largo della Pietrosa

Utilizzazione:
anticamente era una fonte pubblica anche nota col nome fonte della Pietrosa; l’impianto è a tutt’oggi funzionante.

Epoca di costruzione ed eventuali aggiunte/modifiche:
la costruzione della fontana, nei pressi dell’antica porta S. Angelo, si fa risalire al XVI secolo. Diversi risultano nel corso del tempo gli interventi di manutenzione alle sue strutture.
Di recente è stata iscritta nell’elenco dei monumenti nazionali

Stato di conservazione:
le condizioni della fontana risultano discrete in ordine alle strutture; le superfici sono invece in parte invase dalla vegetazione che ha anche ricoperto porzioni della pavimentazione e della scala d’accesso

Descrizione dell’edificio con riferimento ai materiali e alle tecniche costruttive adottate:
la struttura è stata parzialmente coperta dal riempimento della valle Pietrosa, nonché fagocitata nei suoi valori ambientali dalla speculazione edilizia delle aree a ridosso.
L’impianto consta di un corpo centrale timpanato con vasca e di un lavatoio laterale di forma rettangolare allungata, articolato in 12 aperture arcuate con ghiera in mattoni.
Il corpo centrale è inquadrato da un ordine di lesene in mattoni, con capitelli e trabeazione -con fregio a triglifi- disposto sostenere un timpano triangolare in mattoni sagomati.
Il paramento murario tra le lesene ha un rivestimento in lastre di pietra, leggermente sporgente, che fa da base di appoggio delle sei maschere antropomorfe e zoomorfe, dalle cui bocche sgorga l’acqua che alimenta la vasca sottostante.
A differenza del corpo centrale, quello laterale del lavatoio ha una muratura molto eterogenea di bozze e scaglie di pietra; mattoni sono presenti solo sulle ghiere delle aperture.
L’ala della fontana frontistante il lavatoio presenta una breve porzione di muro, misto di pietra e mattoni, in cui si apre una finestrella quadrata.


Bibliografia
F. CARABBA, Ipotesi sull’origine e lo sviluppo degli antichi quartieri di Lanciano con particolare riferimento alla sacca, Lanciano 1998
V. DE CECCO, Lo Sviluppo urbano. Fasi, poli ed emergenze monumentali, in E. GIANCRISTOFARO (a cura di) Lanciano, città d’Arte e Mercanti, Lanciano 1995
C. MARCIANI, Scritti di storia, Lanciano 1974
C. MARCIANI, Regesti Marciani. Fondi del notariato e del decurionato di area frentana (secc. XVI-XIX), L’Aquila, Vol. VII, 1987- 2000
A. TRIVILINO, Lanciano: architettura e sviluppo urbano nella metodologia della ricerca storica, Pescara 1982
A. TRIVILINO, Ipotesi di crescita urbana ed analisi edilizia nel quartiere Civitanova di Lanciano, in Storia come presenza. Saggi sul patrimonio storico abruzzese, Pescara-Ancona 1984.

Clicca qui per visualizzare e scaricare la scheda tecnica redatta dall’Università “G. D’Annunzio”, facoltà di Architettura, Dipartimento di scienze, storia dell’Architettura, Restauro e Rappresentazione.

File: Fonte Del Borgo.pdf (132,64 Kb) -




  Comincia da te


  Login

Login


» Webmail
Accedi alla Web Mail del SangroAventino



  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata



  IMMAGINI




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale Territoriale Sangro Aventino