Salta Menù|

Testata

-Lama dei Peligni - martedì 20 agosto 2019 

Sei in: »Portale Sangro Aventino »Patrimonio Culturale »-Lama dei Peligni



  Menu Principale


  Chiese



  Palazzi




  Eventi






[...continua]

Lama dei Peligni

e la sua storia

Immagine:

E’ stato più volte danneggiato da violenti terremoti e da eventi bellici. Oggi dell’originario assetto urbano restano tracce nel nucleo del paese vecchio “la ripa” e nella piazza Umberto I. Un varco naturale situato tra Lama dei Peligni e Palena a sinistra del fiume Aventino costituisce l’anticamera di un insolito viaggio per le bocche di grotte conosciute come le più alte d’Europa: sono quelle della D’Annunziana “Figlia di Jorio”, le Grotte del Cavallone. Qui trovavano asilo pastori e briganti e trovarono dimora gli sfollati durante l’invasione tedesca. Corridoi e budelli conducono nel profondo del ventre terrestre dove per oltre 800 metri tra androni e angusti passaggi, dove il lavorio lento delle acque e il calcare ha prodotto strane forme. Queste grotte sono attigue al paese di Lama dei Peligni, sito a circa 75 km dal comune di Chieti. Ricco di grandi tradizioni e di beni storico-artistici, tra cui ricordiamo il borgo ricco di storia Medievale legata agli sviluppi economici del XVIII e XIX secolo, la chiesa dei santi Nicola e Clemente inizialmente costruita su un nucleo originario del ’400 ed ampliata ed abbellita con un campanile nel XVI sec, all’interno della qual è custodito un pulpito ligneo di scuola Michelangiolesca ed un a statua di Nicola di Guardiagrele. Ed infine il convento della Misericordia, il palazzo Ducale, la fonte cannella ed il palazzo Tirabassi.

Clicca qui per approfondire




  Comincia da te


  Login

Login


» Webmail
Accedi alla Web Mail del SangroAventino



  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata



  IMMAGINI




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale Territoriale Sangro Aventino