Salta Menù|

Testata

-Fossacesia - domenica 16 dicembre 2018 

Sei in: »Portale Sangro Aventino »Patrimonio Culturale »-Fossacesia



  Menu Principale



  Chiese



  Palazzi




  Eventi







[Case e Casali]

Casino Mayer

Residenza extraurbana a pianta rettangolare con gradinata frontale di accesso al piano nobile e seminterrato

Immagine:

Comune e provincia:
Fossacesia (Ch)


Tipologia:
residenza extraurbana a pianta rettangolare con gradinata frontale di accesso al piano nobile e seminterrato

Ubicazione:

l’edifico è ubicato lungo la strada che collega Fossacesia all’abbazia di San Giovanni in Venere

Utilizzazione:
realizzato come residenza suburbana, l’edificio è attualmente inutilizzato

Epoca di costruzione ed eventuali aggiunte/modifiche/restauri:
costruito come luogo di villeggiatura tra la fine del XVII secolo e gli inizi del XIX secolo

Stato di conservazione:
l’edificio è ormai ridotto allo stato di rudere

Descrizione dell’edificio con riferimento ai materiali e alle tecniche costruttive adottate:
l’edificio è collocato alla fine di un lungo viale alberato, che si diparte dalla strada carrabile e che in origine era chiuso da un cancello in ferro battuto.
Il casino, a pianta rettangolare con i lati in rapporto 1:2 circa, ha un piano nobile cui si accede da una scalinata che termina in un terrazzo rettangolare su cui si aprono due porte ed una finestra (in origine le porte erano tre ed erano centinate come delle serliana; poi una di esse è stata in parte tamponata per ricavare una finestra ed entrambe sono state architravate).
L’intera costruzione è inquadrata negli angoli da paraste specchiate che reggono un’aggettante trabeazione che funge da cornicione; al di sopra si imposta la copertura in coppi, interrotta da un blocco rettangolare in mattoni, intonacato, alla cui base si aprono piccole finestrelle quadrate, probabilmente un’aggiunta successiva al primo nucleo.
Nella parte posteriore, il degradare del pendio su cui l’edificio è costruito, permette l’accesso al seminterrato da due ingressi sormontati da archi policentrici. Sopra tali ingressi si sviluppa una terrazza su cui si aprono i due balconi del salone al piano nobile.
Internamente si conserva ancora un soffitto affrescato.

Bibliografia:
N. D’ANGELO, Casino De Cecco, Note su alcune residenze suburbane nel circondario frentano, in “Terra e Gente”, n° 3, Lanciano 1991




  Comincia da te


  Login

Login


» Webmail
Accedi alla Web Mail del SangroAventino



  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata



  IMMAGINI




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale Territoriale Sangro Aventino