Salta Menù|

Testata

-Casoli - domenica 16 dicembre 2018 

Sei in: »Portale Sangro Aventino »Patrimonio Culturale »-Casoli



  Menu Principale


  Borghi



  Chiese


  Castelli



  Palazzi


  Monumenti




  Eventi







[Chiese]

Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maggiore

Chiesa con impianto basilicale a tre navate, cappelle laterali e terminazione absidale

Immagine:

Comune e provincia:
Casoli (Ch)

Tipologia:

chiesa con impianto basilicale a tre navate, cappelle laterali e terminazione absidale

Ubicazione:
la chiesa di S. Maria Maggiore, localizzata nei pressi del castello, sorge nella parte più alta ed antica del centro storico

Utilizzazione:
la chiesa è attualmente officiata

Epoca di costruzione ed eventuali aggiunte/modifiche/restauri:
fonti bibliografiche datano la costruzione della chiesa al 1455, ad opera dei Principi Orsini. Inizialmente realizzata a navata unica, fu successivamente ampliata nella seconda metà del Settecento e probabilmente in questa occasione fu anche realizzato il coro e il parziale inglobamento al di sotto di una delle navate laterali del portico detto “Arco del purgatorio”, antico accesso al castello. Intorno al 1868, la chiesa fu oggetto di lavori di restauro che le conferirono l’attuale aspetto classicheggiante

Stato di conservazione:
l’edificio presenta complessivamente un buono stato di conservazione. Lievi forme di degrado sono presenti in corrispondenza della facciata principale causate dal dilavamento della superficie intonacata

Descrizione dell’edificio con riferimento a forme, materiali e tecniche costruttive:
l’edificio religioso costituisce il complesso architettonico di maggior interesse del nucleo antico del paese. Esso è collegato alla struttura del castello Masciantonio attraverso un porticato coperto con volte a crociera che conduce sino all’ingresso dell’adiacente castello in corrispondenza della navata laterale sinistra della chiesa.
L’ingresso all’edificio è preceduto da una imponente scalea d’accesso. Il prospetto principale presenta un corpo centrale più alto e in aggetto, scandito da due coppie di paraste su un alto basamento, che sorreggono una semplice trabeazione su cui si imposta il timpano triangolare. Al centro, in asse con il portale, sormontato anch’esso da un timpano triangolare, si apre una grande finestra semicircolare, impostata su una cornice orizzontale che corre su tutto il prospetto, interrompendosi in prossimità delle paraste.
Altre due finestre si aprono ciascuna nelle ali laterali del prospetto, collegate alla parte centrale da semplici raccordi curvilinei. Il prospetto principale è interamente intonacato, ad eccezione della parte basamentale delle ali laterali, realizzate con conci di pietra squadrata e mattoni e degli elementi di maggior interesse della parte centrale, mentre sui restanti lati l’edificio fa bella mostra del suo apparecchio murario in cui sono ben visibili ancora le buche pontaie distribuite con regolarità.
Sul lato destro si alza la torre campanaria, a pianta quadrangolare, a più ordini sovrapposti realizzata con conci in pietra squadrata sui cui muri esterni sono incastonati elementi di pietra scolpita.
Al suo interno sono conservate diverse tele: la Madonna del Carmine, la Madonna del Rosario del 1572, la Madonna con Bambino, San Giacinto e San Domenico di F.M. De Benedictis del 1848 e una tela del 1797 raffigurante San Gilberto, opera di Pasquale Bellonio di Ortona


Bibliografia:
AA.VV., Chieti e la sua provincia, Chieti 1990, vol. II
M. LATINI, Abruzzo. Guida storico - artistica, Pescara 2003.

Clicca qui per visualizzare e scaricare la scheda tecnica redatta dall’Università “G. D’Annunzio”, facoltà di Architettura, Dipartimento di scienze, storia dell’Architettura, Restauro e Rappresentazione.

File: Chiesa di S. Maria Maggiore .pdf (135,89 Kb) -




  Comincia da te


  Login

Login


» Webmail
Accedi alla Web Mail del SangroAventino



  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata



  IMMAGINI




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale Territoriale Sangro Aventino