Salta Menù|

testata_cultura

-Bomba - domenica 16 dicembre 2018 

Sei in: »Portale Sangro Aventino »Patrimonio Culturale »-Bomba



  Menu Principale



  Chiese



  Palazzi


  Monumenti



  Eventi






[Palazzi]

Palazzo Comunale

Palazzo a tre piani con torretta e corte centrale

Immagine:

Comune e provincia:
Bomba (Ch)


Tipologia:
palazzo a tre piani con torretta e corte centrale

Ubicazione:
piazza G. Matteotti

Utilizzazione:
l’edificio è attualmente utilizzato come sede del municipio, delle poste, del comando dei vigili urbani, della biblioteca e dell’antiquarium

Epoca di costruzione ed eventuali aggiunte/modifiche/restauri:

l’edificio è stato realizzato ex novo nella seconda metà del XIX secolo, nel sito dove sorgeva l’antica chiesa dedicata a S. Rocco.
In epoca fascista sulla facciata furono dipinti i consueti profili del duce e iscrizioni inneggianti la monarchia.
Tutti ciò oggi è stato rimosso con un intervento di pulitura del prospetto effettuato negli anni Ottanta del Novecento

Stato di conservazione:
l’edificio mantiene globalmente un buono stato di conservazione soprattutto per quanto riguarda le superfici esterne.
L’interno, invece, necessiterebbe di maggiore manutenzione, principalmente nella sala consiliare, dove gli intonaci e gli stucchi presentano tracce di lesioni e residui di collanti

Descrizione dell’edificio con riferimento ai materiali e alle tecniche costruttive adottate:
la facciata del palazzo, a cinque assi, è tripartita orizzontalmente da cornici marcapiano.
I due settori estremi del prospetto sono segnati da un bugnato con l’evidente intenzione di accentuare l’importanza della zona centrale.
Alle estremità del piano terra si aprono due portali alternati a finestroni intermedi, tutti architravati, mentre l’ingresso principale al palazzo avviene attraverso un portale centrale con profilo ad arco a tutto sesto in bugnato, sormontato da una loggia con balaustra in pietra e bronzo.
Le aperture del piano nobile, con stipiti e architravi decorate a fasce, presentano una cornice orizzontale aggettante, sorretta da mensole inginocchiate; solo l’apertura centrale è coronata da un timpano triangolare con al centro uno scudo con lo stemma del paese.
Il piano superiore presenta cinque finestre architravate, anch’esse con modanature a fasce, in asse con le sottostanti aperture.
L’edificio è coronato da un cornicione aggettante su mensole in pietra, al di sopra del quale, al centro, si alza la torretta dell’orologio, arricchita da modanature e bassorilievi in pietra.
Tutto il prospetto è giocato sulla bicromia di mattoni gialli e rossi con cui è realizzata un’apparecchiatura alla gotica, che alternando i colori riproduce un motivo a losanghe.
La stanza di maggior rilievo del palazzo è la sala consiliare costituita da due campate scandite da paraste appoggiate alle pareti che reggono una trabeazione su cui si impostano volte a crociera a sesto ribassato, separate da un costolone centrale.
All’imposta dell’arco che divide le campate, poggiati su mensole, vi sono i busti in bronzo di Bertrando e Silvio Spaventa, filosofo il primo, ministro e patriota il secondo, nativi di Bomba


Bibliografia:
G. CANIGLIA, M. PAGLIARONE, T. MARTORELLA, Bomba e dintorni, Chieti 1992
L. SARACENI, Bomba d’altri tempi, Dolzago 1978.

Clicca qui per visualizzare e scaricare la scheda tecnica redatta dall’Università “G. D’Annunzio”, facoltà di Architettura, Dipartimento di scienze, storia dell’Architettura, Restauro e Rappresentazione.

File: Palazzo Comunale.pdf (125,63 Kb) -




  Comincia da te


  Login

Login


» Webmail
Accedi alla Web Mail del SangroAventino



  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata



  IMMAGINI




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale Territoriale Sangro Aventino