Servizi al territorio

Lo sviluppo delle tecnologie informatiche e il loro costo ormai accessibile, ha via via allargato le potenzialità di impiego dei dati alfa-numerici e geografici con un conseguente aumento dell’importanza, anche strategica, del Sistema Informativo Territoriale (SIT) che rappresenta, oggi, uno strumento essenziale per la gestione del territorio e per l’erogazione di servizi.

La disponibilità di dati territoriali georeferenziati consente di attivare strumenti per gestire, elaborare e diffondere informazioni georeferenziate, in modo diretto o indiretto, relative al territorio con l’attivazione di servizi per la Pubblica Amministrazione.

Il Sistema Informativo Territoriale è il prodotto dell’incrocio di diverse banche dati, tra cui i dati catastali, l’anagrafica tributaria, il PRG comunale, le carte dei vincoli e le banche dati delle imposte comunali. La codifica parte dagli oggetti e non dai soggetti.

Mediante il Sistema si realizza una banca dati unica contenente tutte le informazioni relative al:
- singolo immobile;
- al singolo cittadino.
 
Le applicazioni che si possono attivare:
- Gestione urbanistica e Sportello Unico Edilizia;
- Valutazione Ambientale Strategica e Bilancio Ambientale Territoriale;
- Fiscalità locale.
 
Il Sistema Informativo Territoriale, nella sua accezione tecnica e metodologica, messo a punto dall’Associazione tra Enti Locali del Sangro Aventino supporta i Comuni aderenti nell’attuazione delle nuove politiche di fiscalità locale con l’obiettivo della massima coincidenza possibile tra la cosa amministrata e la cosa tassata.

Il progetto SIT riguarda l'83,64% della popolazione e il 74,25 % del territorio del Sangro Aventino.

Vai al canale tematico del Sistema Informativo Territoriale

Il quadro strategico  che si declina per l'erogazione dei servizi è il seguente.