Inquadramento generale

Il territorio del Sangro Aventino è caratterizzato, secondo una consuetudine diffusa nel territorio abruzzese, dalla presenza di aree produttive che trovano collocazione lungo le principali direttrici di comunicazione siano essi di fondo valle (Sangro o Aventino) o di crinale (Lanciano-Casello A14 e Lanciano-Fossacesia). Questi assi segnano anche una “specializzazione” delle aree: quelle a forte vocazione industriale sono presenti negli agglomerati lungo la fondovalle Sangro, mentre le aree caratterizzate dalla vocazione artigianale-commerciale ed altri servizi sono prevalenti nell'area urbana di Lanciano.
La pianificazione urbanistica comunale delle aree produttive si presenta differenziata in virtù delle direttrici infrastrutturali e della cosiddetta “appetibilità” delle zone. L’analisi condotta sulle aree produttive evidenzia una distinzione:
1. aree di competenza dei singoli Comuni soggette a strumenti urbanistici attuativi (PRE, PIP, PAP, ecc.) e di completamento;
2. aree di competenza dell'ex Consorzio Industriale ASI Sangro, attualmente ARAP.
La presenza di aree produttive “forti” concorre a condizionare il disegno di importanti assi di collegamento al fine di facilitare la connessione delle stesse con le grandi direttrici di attraversamento nazionali.
Nelle zone interne, oltre la presenza di agglomerati a vocazione industriale (Casoli per la subfornitura e Fara San Martino per le industrie della pasta), sono presenti aree produttive comunali al cui interno, in alcuni casi,  trovano collocazione aziende di piccole dimensioni, mentre, in altri, risultano presenti aree infrastrutturate ma non insediate.

Altro in questa categoria: Mappa »